Archivi Blog

Le interviste impossibili: Mary Shelley e H.P.Lovecraft

Le interviste impossibili sono il soggetto di Chi si ferma è perduto, serie animata prodotta da TIWI e trasmessa sulla piattaforma Sky sul canale Sky Arte, con otto episodi di circa venti minuti l’uno, dedicati ad altrettanti personaggi famosi, intervistati dalla “voce” di Neri Marcorè. 

Domenica 14 novembre sarà il turno di Mary Shelley (ore 20:35) e di H.P. Lovecraft (ore 20:55), con un particolare approfondimento per quest’ultimo sul periodo newyorchese e il matrimonio con Sonia Greene.

L’intera serie sarà disponibile anche On Demand.

The ”impossible interviews” are the subject of Chi si ferma è perduto, an animated serie of eight episodes on Sky Arte,also on demand, with the voice of the Italian actor Neri Marcoré. Twenty minutes for each episode, focused on eight famous people, like Mary Shelley and H.P.Lovecraft, the special guest stars on Sunday 14th November.

Arkham Horror: Mother’s Embrace

È in uscita il 23 marzo Arkham Horror: Mother’s Embrace, per Asmodée Digital, il nuovo videogioco per Playstation 4 ispirato al gioco da tavolo Arkham Horror: si tratta di un gioco di investigazione con combattimenti a turni ambientato nell’universo fantastico di H.P. Lovecraft, alla scoperta di indizi, misteri e orrore cosmico, negli anni ’20 americani. Qui il trailer.

Asmodée Digital announced the new videogame set in the lovecraftian world of Cthulhu Mythos, during the american obscure Twenties: Arkham Horror: Mother’s Embrace, inspired by the boardgame series with the same name, will be available for Playstation 4 from March 23th. Here the trailer..

Campagna per preservare le lettere di H.P. Lovecraft

La HPLHS (H.P. Lovecraft Historical Society), gruppo di appassionati del mondo lovecraftiano con soci in tutto il mondo e attivo dal 1986, ha lanciato una campagna online di raccolta fondi per preservare le lettere inviate da H.P. Lovecraft al suo amico scrittore Frank Belknap Long, attualmente messe in vendita da un collezionista privato. Le lettere, in numero di cinquantadue e scritte tra il 1920 e il 1931 per un totale di 509 pagine, sono in gran parte inedite. Scopo della HPLHS, insieme agli studiosi lovecraftiani S.T. Joshi e David E. Schultz, e all’editore Derrick Hussey della Hippocampus Press, è di raccogliere sufficienti fondi per consentire l’acquisizione del lotto da parte della Brown University di Providence, sede della John Hay Library dove è raccolta la più grande collezione mondiale delle lettere di H.P.Lovecraft.

A questo link potrete trovare maggiori informazioni e le indicazioni per partecipare alla raccolta fondi.

The HPLHS (H.P. Lovecraft Historical Society), a worldwide group of enthusiastic people about H.P. Lovecraft and his gothic world, launched a fundraiser to preserve a collection of original letters from Lovecraft to his friend Frank Belknap Long. The collection, 52 letters written between 1921 and 1930 and total 509 pages, of which many have never been published, is now being sold by a private collector. The HPLHS, together with the lovecraftian scholars S.T. Joshi & David E. Schultz, and Hippocampus Press publisher Derrick Hussey, plans to raise enough funds to enable the John Hay Library at Brown University in Providence to make the acquisition and to add the letters to their collection of Lovecraft materials. Here the link for more informations and to make your donation.

La città di Jean Ray

Dopo Malpertuis e le antologie edite da Edizioni Hypnos e Profondo Rosso, torna finalmente in Italia Jean Ray con una delle sue opere più importanti, il romanzo La città della paura indicibile (La cité de l’indicible peur), pubblicato da Agenzia Alcatraz, nella neonata collana Bizarre.
Dalla presentazione dell’editore: Pubblicato nel 1943, La città della paura indicibile è considerato, assieme a Malpertuis, il capolavoro di Jean Ray. Romanzo poliziesco o romanzo dell’orrore? Come in un ipotetico ménage tra H.P. Lovecraft e Agatha Christie, qui il maestro belga del fantastico mescola le carte e mette tutto il proprio genio al servizio di una storia retta da una scrittura brillante e carnale, ammantata di spaventoso realismo.
L’uscita è prevista per aprile 2021.

Agenzia Alcatraz will publish in April 2021 one of the most famous novels by Jean Ray, La città della paura indicibile (La cité de l’indicible peur), in their newest series Bizarre. First published in 1943, La città della paura indicibile is considered, together with Malpertuis, his real masterpiece.

Ulysse Bonamy e i misteri di Montmartre!

La Ville Lumière è sull’orlo della guerra! Una misteriosa catena di suicidi, preludio di guai ben peggiori, insanguina le intricate strade della Parigi segreta. Artisti decadenti, modelle procaci e potenze occulte si fronteggiano e si inseguono in una corsa sfrenata che sembra condurre a un baratro di follia e distruzione. Per Ulysse non sarà facile tenere testa a nemici senza volto e insidie letali…

Dopo Il maledetto paese che puzzava di pesce torna Ulysse Bonamy, il mascalzone dal cuore d’oro protagonista della nuova rutilante serie di romanzi di Ivo Torello, con Estasi e tormento a Montmartre, una storia sorprendente, tra omicidi efferati, potenze in agguato e potentissimi tomi magici, lovecraftiani e non.

Il romanzo, quarto episodio della serie, sarà disponibile a partire dal 23 febbraio ed è già prenotabile al seguente link.

It is now available for preorder at this link Estasi e tormento a Montmartre, the fourth volume in the series of Ulysse Bonamy’s adventures, by Ivo Torello. A volume full of surprises, murder, cosmic powers and magic, to be published by Edizioni Hypnos on February 23th.

Doppio ritorno per Henry S. Whitehead

Due nuove uscite per Henry S. Whitehead, lo scrittore americano tra i più apprezzati dallo stesso Lovecraft: si tratta del romanzo breve Il grande cerchio (The Great Circle, 1932), una delle sue opere più interessanti, quinta uscita della collana di Arcoiris “La Biblioteca di Lovecraft”, e del racconto lungo Bothon (1932), appartenente al ciclo dei Miti di Cthulhu e sviluppato da un’idea di Lovecraft stesso, nuova uscita della collana di Delos Digital “Innsmouth”. Il grande cerchio (edizione è illustrata da Michele Carnielli, di Walter Catalano e traduzione di Diego Bertelli) è disponibile in sola versione cartacea e può essere ordinato sul sito dell’editore oppure a questo link sul Delos Store, dove è anche disponibile in versione solo digitale Bothon (traduzione di Claudio Foti), a questo link.

Henry S. Whitehead returns in Italian with two new volumes, Il grande cerchio (The Great Circle, 1932), by Arcoiris “La Biblioteca di Lovecraft”, and Bothon (1932), for the series “Innsmouth” by Delos Digital.  Il grande cerchio is available only in paper edition at the Publisher’s website or at this  link at the Delos Store, where it is also available the digital edition of Bothon at this link.

Relazioni Interspecie di Anders Fager in preorder

Prosegue il viaggio nel Mondo dei Culti dello scrittore svedese Anders Fager con il volume Relazioni Interspecie di Edizioni Hypnos, in uscita il 17 dicembre.

La raccolta, la seconda pubblicata dalla Casa editrice milanese dopo il successo di Culti svedesi, va a comporre la trilogia del “Mondo dei Culti”, una reinterpretazione moderna dei Miti di Cthulhu in cui le entità del pantheon lovecraftiano si sono ormai insinuate sulla Terra, nascoste agli occhi dei comuni mortali, a definire la follia, la violenza, la corruzione della società moderna.

Il volume è già disponibile per il preorder a questo link.

Relazioni Interspecie, the new volume on the “Cult’s World” by the Swedish writer Anders Fager, will be available from Edizioni Hypnos on December 17th. The volume continues the trilogy of the “Cult’s World”, following the modern reinterpretation of Cthulhu Mythos where the lovecraftian entities are already among us to define the madness, the violence and the corruption in the contemporary world. Here the link for the preorder.

La letteratura weird. Narrare l’impensabile

È in uscita il 12 novembre La letteratura weird. Narrare l’impensabile, di Francesco Corigliano, corposo saggio che indaga la natura della weird fiction, partendo da un inquadramento storico della letteratura del soprannaturale, per arrivare all’analisi del fenomeno weird contemporaneo, con un occhio di riguardo per le opere di tre autori di primo Novecento: Howard Phillips Lovecraft, Stefan Grabinski e Jean Ray.

Il saggio è pubblicato da Mimesis ed è già prenotabile a questo link.

The essay by Francesco Corigliano La letteratura weird. Narrare l’impensabile, for Mimesis, will be available from tomorrow at this link. . The author follows the history of supernatural literature from early 1900 to the contemporary weird fiction, focusing especially on the works of Howard Phillips Lovecraft, Stefan Grabinski and Jean Ray.

L’ultimo viaggio di Joe Pulver

È scomparso all’età di 64 anni, dopo una lunga malattia, l’autore, poeta e curatore statunitense Joseph S. Pulver.

Da anni residente in Germania e celebre per i suoi lavori relativi ai Miti di Cthulhu e in particolare al ciclo di Carcosa e del Re in Giallo, Pulver ha iniziato la sua attività come scrittore horror negli anni ‘90 e ha prodotto vari racconti ispirati ai Miti e curato un gran numero di antologie horror e lovecraftiane, ottenendo svariati riconoscimenti internazionali: per citarne solo alcuni, l’antologia The Grimscribe’s Puppets (2013) che è stata finalista al Bram Stoker Award e ha vinto lo Shirley Jackson Award, e Cassilda’s Song: Tales Inspired by Robert W. Chambers’ King in Yellow Mythos (2015), finalista ai World Fantasy Award.

Author, poet and editor Joseph S. Pulver, aged 64, died April 24, 2020 in Germany after hospitalization. He was best known for his work on Mythos fiction, especially related to Carcosa and The King in Yellow. The anthology The Grimscribe’s Puppets (2013) was a Bram Stoker Award finalist and won a Shirley Jackson Award, while Cassilda’s Song: Tales Inspired by Robert W. Chambers’ King in Yellow Mythos (2015) was a World Fantasy Award finalist.  

Notte d’ottobre di Roger Zelazny

Ad apertura del proprio anno editoriale, Edizioni Hypnos annuncia un 2020 pieno di novità, a partire dalla nuova collana Novecento Fantastico, in cui i lettori potranno trovare opere che hanno segnato la letteratura fantastica e weird nella seconda metà del secolo scorso. A inaugurare Novecento Fantastico sarà NOTTE D’OTTOBRE (A Night in the Lonesome October), ultimo romanzo del grande Roger Zelazny, e sua più importante incursione nella letteratura weird e nel mondo lovecraftiano. In anteprima, la copertina del romanzo a cura di Ivo Torello.
Qui maggiori informazioni sul volume in uscita a febbraio.

Edizioni Hypnos announced a new series, Novecento Fantastico, focused on the great weird and fantastic works of the last century. The first issue will be the novel Notte d’ottobre, the first Italian translation of A night in the lonesome october by Roger Zelazny. Here the cover art by Ivo Torello. More informations at this link.